Esami dentali: Ortopantomografia – TC Dentale – Cone Beam

Venerdì 30 Ottobre 2020

Intervista Dr.ssa Francesca Oliva (Prato). Specializzata in Radiodiagnostica - Istituto Pratese di Radiodiagnostica

Il controllo dell’apparato dentario è fondamentale in ogni fase della vita.

Numerosi sono i motivi per sottoporsi ad un esame dentale e variano da anomalie di sviluppo, studi ortodontici, ad esempio al controllo delle radici di un dente durante la devitalizzazione, un paziente che necessita di implantologia o per lo studio di varie patologie.

Per questo gli esami diagnostici giocano un ruolo strategico per la valutazione dello stato di salute del paziente.

Per approfondire la tematica abbiamo intervistato la Dr.ssa Francesca Oliva, dell’Istituto Pratese di Radiodiagnostica, specialista in radiodiagnostica, che si occupa di radiologia tradizionale, ecografia, TC e diagnostica dentale.

 

Quali sono gli esami dentali disponibili oggi?

L’esame dentale più conosciuto è l’ortopantomografia, nota anche come panoramica dentale.

Fino all’applicazione nel campo dentale della TC, l’ortopantomografia era l’unico esame disponibile sul mercato. Negli anni, poi, si sono diffusi altri esami diagnostici che sfruttando l’utilizzo delle diverse tipologie di TC con fascio a ventaglio e in seguito a raggio conico (Cone Beam) hanno permesso di avere immagini di elevata qualità con un miglior dettaglio anatomico.

 

In cosa si differenziano tra loro?

L’ortopantomografia è un esame radiografico di primo livello che attraverso, un braccio rotante ad emissione di raggi X, permette lo studio delle arcate dentali superiori ed inferiori, ottenendo così immagini bidimensionali con una corrispondenza anatomica (rapporto 1:1).

L’ ortopantomografia è un esame caratterizzato dall’essere a basso costo, rapido e che eroga un bassissimo dosaggio di radiazioni, per questo risulta essere molto diffuso (controllo permuta, anomalie di sviluppo, patologia infiammatoria dentaria e studio Atm).

Tuttavia non in tutti i casi questa metodica risulta idonea a fornire informazioni sufficienti per un’adeguata definizione del percorso diagnostico o di trattamento e si rende quindi necessario ricorrere ad esami di II livello come le TC.

Le TC attualmente a disposizione del settore odontoiatrico sono la TC Fan Beam DentalScan  e la TC Cone Beam (CBCT).

La TC Fan Beam  Dentalscan è quella che viene definita con il termine di TC dentale, è una TC tradizionale multistrato che utilizza un fascio a ventaglio.

Tramite il Dentalscan si ottengono ricostruzioni volumetriche  multiplanari e tridimensionali di 1 mm, dove le aree dentali vengono analizzate con elevato dettaglio anatomico con spessore degli strati in acquisizione di 0.8 mm.

A differenza dei macchinari tradizionali, la TC di cui disponiamo in Alliance Medical nel centro di Prato è di ultima generazione e presenta un sistema di riduzione di dosi delle radiazioni.

A differenza del Cone Beam, la risoluzione spaziale del Dentalscan è maggiore ed è possibile studiare la densità dell’osso, utile nei casi in cui si debba mettere un impianto, programmare terapie o interventi chirurgici con largo impiego nella patologia infiammatoria, traumatica e neoplastica.

 L’immagine a tre dimensioni ci consente di analizzare in modo preciso le ossa mascellari ed i denti che si trovano nel cavo orale del paziente, i rapporti anatomici (canale mandibolare, cavità nasali e seni paranasali), ma anche i tessuti molli.

La TC Cone Beam, nata nel 2000, ha avuto da subito una grandissima diffusione. Consente al medico di studiare l’anatomia, la posizione di denti e delle strutture ossee tramite studi settoriali, di una sola arcata o emiarcata, realizzabili solo con questa metodica.

Tramite la TC Cone Beam è possibile ottenere delle sezioni tomografiche, ovvero di determinate parti del corpo a strati, attraverso l’emissione di un fascio conico che ha la funzione di irradiare il volume da esplorare e con una differente modalità di acquisizione e ricostruzione delle immagini.

I vantaggi della TC Cone Beam sono molteplici:

  • il minor ingombro del macchinario
  • una minore dose radiante (dalle 5 alle 10 volte meno rispetto alla TC multistrato)
  • maggior precisione e accuratezza delle immagini 3D rispetto alla OPT eliminando le sovrapposizioni anatomiche
  • miglior comfort del paziente

Gli spessori che utilizziamo vanno da 0,085 a 0,320 millimetri quindi spessori molto sottili e settoriali in grado di selezionare piccole aree, arcate singole e solo la zona di interesse, sino ad arrivare all’analisi del singolo dente.

La TC Cone Beam trova inoltre applicazione anche nello studio delle articolazioni temporo-mandibolari e delle cavità nasali e paranasali.

 

In che casi è utile ricorrere al Dentalscan e quando al Cone Beam?

Il Dentalscan è in grado di studiare meglio la densità dell’osso, fondamentale per le terapie dei pazienti oncologici, e le parti molli non visibili tramite il Cone Beam con maggiore dettaglio anatomico ed elevata risoluzione spaziale. È in grado di estendersi anche allo studio delle orbite, indispensabile quando si programmano gli impianti zigomatici, o delle cavità paranasali, in particolare negli innesti ossei per rialzo dei pavimenti dei seni.

La TC Cone Beam viene usata soprattutto dai dentisti per studiare anomalie di sviluppo, denti inclusi, studiare un solo ottavo o vedere il rapporto col canale mandibolare, implantologia, studio dei seni paranasali.

La TC Cone Beam viene utilizzate anche nel caso di patologie traumatiche come fratture radicolari, patologie infiammatorie, granulomi, ascessi dentali, fistole fino alle patologie neoplastiche.

 

Da che età si può cominciare ad effettuare questo tipo di esami? Quanto durano?

Per i bambini si preferisce utilizzare la panoramica e la TC Cone Beam in quanto permettono di ridurre la dose radiante. Lo stesso vale per le persone in età fertile, utilizzando tutte le precauzioni per gli organi più sensibili alle radiazioni.

Tali tipologie di esami non prevedono alcuna preparazione, non sono esami dolorosi né invasivi e durano pochi secondi.

L’esame risulta controindicato solo nel caso di donne in stato interessante.

Condividi
Share to Twitter Share to Facebook Share to LinkedIn Send by email

Trasformiamo la conoscenza in salute

Favorire l'evoluzione tecnologica nell'ambito della diagnostica per immagini con delle soluzioni flessibili e avanzate per l'ottimizzazione dei servizi di assistenza sanitaria

Chiudi menu

Trasformiamo la conoscenza in salute

Favorire l'evoluzione tecnologica nell'ambito della diagnostica per immagini con delle soluzioni flessibili e avanzate per l'ottimizzazione dei servizi di assistenza sanitaria

Chiudi menu

ALLIANCE MEDICAL ITALIA S.r.l. a socio unico, soggetta a direzione e coordinamento di Alliance Medical Acquisitionco Limited.
Sede legale: Via Goffredo Mameli, 42/a - 20851 Lissone (MB)     T +39 039 2433 130    F +39 039 2433 150
CCIAA Monza e Brianza REA MB - 1896225 C.F. e P. IVA 12817841005 Capitale Sociale Euro 1.000.000,00 i.v.
www.alliancemedical.it   E-mail: info@alliancemedical.it    Posta Elettronica Certificata: ami@pec.alliancemedical.it

Chiudi menu